Monitoraggio tempi procedimentali

Per ciascuna tipologia di procedimento vengono pubblicati i risultati del monitoraggio annuale condotto sul rispetto dei termini, previsti per legge, per la conclusione dei procedimenti di competenza del Consiglio Regionale, al fine di evidenziare eventuali omissioni o ritardi ed intraprendere le iniziative più adeguate in caso di scostamenti.

Monitoraggio dei tempi procedimentali.

Anno 2018

In questa sezione sono pubblicati gli esiti del monitoraggio dei tempi procedimentali realizzato dal Consiglio regionale ai sensi dell'art. 1, comma 28, legge n. 190/2012. Tale monitoraggio descrive il processo di analisi, effettuato dall'Amministrazione, in ordine al rispetto dei tempi previsti per lo svolgimento dei procedimenti del Consiglio regionale da parte dei servizi competenti, in conformità alle indicazioni fornite dai vigenti PTPCT con riguardo alle modalità e alla periodicità di realizzazione. A seguito dell'abrogazione dell'art. 24 del D.lgs 33/13 ad opera dell'art. 43 del D.lgs 97/16, nel PTPCT 2017-2019 è stato soppresso l'adempimento relativo alla pubblicazione dei risultati del monitoraggio periodico concernente il rispetto dei tempi procedimentali, che per l'anno 2016 e 2017 non sono stati pubblicati, tuttavia, a seguito del chiarimento dell'Anac, nelle linee guida adottate con delibera n. 1310 del 28.12.2016, è stata reintrodotta la misura. La tabella riassuntiva degli esiti del monitoraggio riferito all'arco temporale che va dal 1° gennaio 2018 al 15 novembre 2018, contiene l'analisi dei procedimenti di competenza del Consiglio Regionale conclusi nei termini previsti dalla legge, e l'analisi dei procedimenti fuori termine con le relative motivazioni del ritardo e/o delle eventuali azioni correttive intraprese dall'amministrazione. Per ciascun procedimento sono, altresì, indicati i tempi medi di conclusione."

Durata effettiva e media tempi procedimentali anno 2018

Anni 2016 e 2017

Obbligo non più soggetto a pubblicazione ai sensi del D.lgs. 97/2016

Anno 2015

In questa sezione sono pubblicati gli esiti del monitoraggio dei tempi procedimentali realizzato dal Consiglio regionale ai sensi dell'art. 1, comma 28, legge n. 190/2012 e dall'art. 24, comma 2, D.lgs. n. 33/2013. Tale monitoraggio descrive il processo di analisi, effettuato dall'Amministrazione, in ordine al rispetto dei tempi previsti per lo svolgimento dei procedimenti del Consiglio regionale da parte dei servizi competenti, in conformità alle indicazioni specifiche fornite dal Programma per la trasparenza e l'integrità del Consiglio regionale 2015-2017 con riguardo alle modalità e alla periodicità di realizzazione. In particolare, sulla base delle informazioni pervenute da ciascun servizio dirigenziale unitamente alla relazione annuale sull'attuazione delle misure contenute nel Piano triennale per la prevenzione della corruzione, è pubblicato un documento in formato excel suddiviso per fogli, ognuno recante le informazioni riferite ai procedimenti amministrativi di competenza di ogni singolo servizio dirigenziale fatta eccezione per il Servizio tecnico ed informatico il quale ha dichiarato che per tutte le attività di sua competenza non sono previsti né dalla legge né da regolamenti interni tempi massimi di conclusione per i quali possa effettuarsi una qualche forma di monitoraggio. L'analisi, relativa ai tempi dei procedimenti avviati dal 1 gennaio 2015 e conclusi entro il 15 novembre 2015 con indicazione di quelli ancora in itinere, ha avuto ad oggetto sia la durata effettiva di ciascun procedimento amministrativo sia la durata media di ogni singola tipologia procedimentale.

Durata effettiva e media tempi procedimentali anno 2015