Partecipazione alla formazione del diritto UE

Versione stampabileVersione stampabile
  • La Regione Abruzzo ha  approvato, in armonia con la legge statale 234/12, la l.r. 39/2014 con cui sono state stabilite le regole per la partecipazione della Regione alla formazione ed attuazione dell'ordinamento dell'Unione Europea.

In attuazione della citata legge regionale è stato approvato con Del. UP n.103/2011  e con DGR 370/2011, il Modello relativo alla "Fase Ascendente".

Tale modello è stato elaborato tenendo conto, non solo dell'organizzazione e delle prassi di lavoro del Consiglio e della Giunta, ma anche della necessità di creare modalità di lavoro innovative in conseguenza della particolare natura degli atti che entrambi gli Organi regionali dovranno assumere per formalizzare, le cosiddette "osservazioni" sulle proposte di atti normativi europei.

Il criterio che si è ritenuto fondamentale per la predisposizione del modello in oggetto è la necessità di pervenire alla definizione di una posizione univoca della Regione nell'ambito della partecipazione alla formazione degli atti europei, stante anche il sistema dei rapporti tra i due Organi delineato dallo Statuto e dalla l.r. 39/2014.

Diversi elementi sono stati, pertanto, presi in considerazione. Il primo è la necessità per quanto riguarda il Consiglio, di tenere conto del ruolo assegnato dal Regolamento interno per i lavori del Consiglio alla Commissione competente in materia europea che funge da raccordo tra le altre Commissioni consiliari, propone al Consiglio la decisione finale riguardo alle materie su cui formulare osservazioni, facendo la sintesi tra le proposte della Giunta e quelle delle altre Commissioni consiliari, ed approva le osservazioni proposte dalla Giunta e dai Consiglieri regionali in via definitiva .

Il secondo elemento, per quanto riguarda la Giunta, è il ruolo di raccordo svolto dalla Direzione "Affari della Presidenza" tra le altre direzioni regionali e di proposta delle materie sulle quali proporre osservazioni alla Giunta regionale, all'esito di tale raccordo.

 

Elenco delle Risoluzioni adottate secondo il modello relativo alla "Fase Ascendente"


Osservazioni della Regione Abruzzo sulla "Proposta di Regolamento del Parlamento Europeo e del Consiglio che istituisce il programma Diritti e valori. COM (2018) 383 final. assegnato come P.E. n. 48/2018.


Osservazioni della Regione Abruzzo sulla  "Proposta di Regolamento del Parlamento Europeo e del Consiglio che istituisce l'Autorità europea del lavoro. COM (2018) 131 final assegnato come P.E. n. 46/2018.

 


Osservazioni della Regione Abruzzo sulla:

  • Comunicazione della Commissione al Parlamento Europeo e al Consiglio: è giunto il momento di istituire norme fiscali moderne, eque ed efficaci per l'economia digitale. (COM 2018) – 146 Final) – assegnato come P.E. n. 43/PE/2018 ;
  • Proposta di direttiva del Consiglio che stabilisce norme per la tassazione delle società che hanno una presenza digitale significativa (SWD (2018) 81 FINAL) – (SWD (2018) 82 FINAL (COM 2018) 147 Final) - assegnato come P.E. n. 44/PE/2018.
  • Proposta di direttiva del consiglio relativa al sistema comune d'imposta sui servizi digitali applicabile ai ricavi derivanti dalla fornitura di taluni servizi digitali (COM 2018) 148 Final) - assegnato P.E. n. 45/PE/2018 .

Proposta di decisione del Parlamento europeo e del Consiglio che modifica la decisione n. 1313/2013/UE su un meccanismo unionale di protezione civile COM (2017) 772 Final 2. Trasmissione ai sensi dell'art. 24, comma 1, della legge 234 del 2012. Partecipazione alla formazione della posizione italiana – assegnato come P.E. n. 42/2018


Comunicazione della Commissione al Parlamento Europeo, al Consiglio e al Comitato delle Regioni – Potenziare la gestione delle catastrofi da parte dell'U.E.: rescEU solidarietà e responsabilità (COM (2017) 773 final). Osservazioni della Regione.


Proposta di regolamento del Parlamento Europeo e del Consiglio che modifica il regolamento (UE) n. 1303/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 dicembre 2013, recante disposizioni comuni sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo, sul Fondo di coesione, sul Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale e sul Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca e disposizioni generali sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo, sul Fondo di coesione e sul Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca, e che abroga il regolamento (CE) n. 1083/2006 del Consiglio per quanto riguarda il sostegno alle riforme strutturali negli Stati membri (COM (2017) 826 final). Osservazioni della Regione.


Proposta di Regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che fissa le condizioni e la procedura con le quali la Commissione può richiedere alle imprese e associazioni di imprese di fornire informazioni in relazione al mercato interno e ai settori correlati (COM (2017) 257 final). Osservazioni della Regione - Assegnata come P.E. n. 33/UE/2017 .


Partecipazione della Regione Abruzzo alla fase ascendente di formazione del diritto europeo. Proposta di proclamazione interistituzionale sul pilastro europeo dei diritti sociali (COM (2017) 251 final). Osservazione della Regione - Assegnata come P.E. n. 32/UE/2017


Proposta di Direttiva del Parlamento Europeo e del Consiglio relativa a un test della proporzionalità prima dell'adozione di una nuova regolamentazione delle professioni (COM(2016)822 final). Osservazioni della Regione in risposta alla Consultazione aperta dal Comitato delle Regioni.


Partecipazione della Regione Abruzzo alla fase ascendente di formazione del diritto europeo – Consultazione pubblica sul pilastro europeo dei diritti sociali – Questionario della Commissione europea . Osservazioni della Regione.


Seconda consultazione pubblica sul progetto della Commissione europea recante" Modifica del regolamento (UE) n° 651/ 2014 che dichiara alcune categorie di aiuti compatibili con il mercato interno, in applicazione degli art. 107 e 108 del Trattato".


Partecipazione della Regione Abruzzo alla fase ascendente di formazione del diritto europeo – Consultazione pubblica sul progetto della Commissione europea recante modifica del regolamento (UE) n. 651/2014 che dichiara alcune categorie di aiuti compatibili con il mercato interno in applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato. - assegnato come P.E. n. 21/UE/2016 alla 4^ Commissione e per parere alle Commissioni 2^ e 5^ - scadenza 30 maggio 2016.


Partecipazione della Regione Abruzzo alla fase ascendente di formazione del diritto europeo - Consultazione pubblica sulla proposta di riforma della procedura che consente agli Stati membri di notificare i nuovi requisiti normativi applicabili ai prestatori di servizi. Questionario assegnato come P.E. n. 19/UE/2016.


Partecipazione della Regione Abruzzo alla fase ascendente di formazione del diritto europeo - Comunicazione della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato economico e sociale europeo e al Comitato delle Regioni - Proposta di Raccomandazione del Consiglio sull'inserimento dei disoccupati di lungo periodo nel mercato del lavoro (COM (2015) 462 final), assegnata come P.E. n. 14/2015 alla 4^ Commissione e per parere alla 5^ Commissione


Partecipazione della Regione Abruzzo alla fase ascendente di formazione del diritto europeo - Comunicazione della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato economico e sociale europeo e al Comitato delle Regioni – Progetto di relazione congiunta del Consiglio e della Commissione sull'attuazione di un quadro rinnovato di cooperazione europea in materia di gioventù per il 2015 (2010 – 2018) (COM (2015) 429).


Partecipazione della Regione Abruzzo alla fase ascendente di formazione del diritto europeo - Comunicazione della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato Economico e Sociale Europeo e al Comitato delle Regioni – Agenda Europea sulla Migrazione COM (2015) 240 Final - P.E. 10/UE/2015, assegnato alla 4^ Commissione consiliare e per parere alla 5^ Commissione consiliare ed alla Commissione speciale su fenomeno immigratorio e lavoro sommerso.


Comunicazione della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato Economico e Sociale Europeo e al Comitato delle Regioni - Strategia per il mercato unico digitale in Europa COM (2015) 192 Final –P.E. 9/UE/2015.


Consultazione pubblica della Commissione europea avente ad oggetto: "Libro verde – Sfruttare al meglio il know – how tradizionale dell'Europa: una possibile estensione della protezione delle indicazioni geografiche dell'Unione europea ai prodotti non agricoli – COM(2014) 469 Final del 15 luglio 2014


ANNO 2013


Consultazione pubblica della Commissione europea avente ad oggetto la proposta di "Orientamenti UE sugli aiuti di Stato agli aeroporti e alle compagnie aeree", assegnato come Prov. n. 6/UE/13


Consultazione pubblica della Commissione europea avente ad oggetto la proposta di regolamento UE che dichiara alcune categorie di aiuti compatibili con il mercato interno in applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato– DRAFT (COMP-A3).


Consultazione pubblica della Commissione europea avente ad oggetto la proposta di regolamento UE relativo all'applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea agli aiuti "de minimis" – DRAFT (COMP-A3/JW/vn).


Consultazione ai sensi della l. 234/2012 - Comunicazione della Commissione europea - Piano d'azione europeo per il commercio al dettaglio COM (2013) 36 Final.


 ANNO 2012


Consultazione pubblica della Commissione europea avente ad oggetto la revisione del regolamento (CE) n. 800 del 6/8/2008 (Regolamento generale di esenzione per categoria)


Osservazioni sulla Comunicazione della Commissione europea COM(2012)730 final sulla proposta di regolamento del Consiglio che modifica il regolamento (CE) n. 994/98 del Consiglio del 7 maggio 1998, sull'applicazione degli articoli 92 e 93 del trattato che istituisce la Comunità Europea a determinate categorie di aiuti di stato orizzontali e il regolamento (CE) n. 1370/2007 del Parlamento Europeo e del Consiglio, del 23 ottobre 2007, relativo ai servizi pubblici di trasporto di passeggeri su strada e per ferrovia.