Documentazione

Versione stampabileVersione stampabile

 


  • D.M. 31 maggio 2017, n. 115 (Regolamento recante la disciplina per il funzionamento del Registro nazionale degli aiuti di Stato, ai sensi dell'articolo 52, comma 6, della legge 24 dicembre 2012, n. 234 e successive modifiche e integrazioni.)

La deliberazione istituisce il Registro Regionale "De minimis", previsto dagli articoli 35,36 e 37 della legge regionale n°55 del 2013, attraverso l'implementazione della Banca Dati Anagrafici (BDA) tenuta dal Ministero dello Sviluppo Economico che assumerà il nome di Registro Nazionale degli Aiuti di Stato. Ciascuna Direzione della Giunta e del Consiglio, prima della liquidazione degli aiuti è tenuta alla verifica del rispetto del limite "De Minimis".


La Giunta regionale, con deliberazione n° 232/2014 del 7 aprile scorso ha approvato la modulistica di base per la dichiarazione che le imprese dovranno fornire alle strutture amministrative della Regione per la concessione di aiuti in «de minimis», ai sensi dei nuovi Regolamenti europei sugli aiuti de minimis entrati in vigore il 1 gennaio 2014. I Regolamenti della Commissione, relativi all'applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea agli aiuti «de minimis», saranno applicati fino al 31 dicembre 2020. Essi rientrano in un pacchetto di norme che la Commissione europea sta mettendo in campo nell'ambito della c.d. Modernizzazione degli aiuti di Stato che vede il rinnovo di molte delle discipline di settore sugli aiuti di Stato. I nuovi Regolamenti UE «de minimis» hanno introdotto nella normativa diverse novità fra cui la più importante quella sul concetto di "impresa unica" che fa riferimento all'esigenza di eliminare la prassi che vede il proliferare di richieste di contributi da parte di soggetti diversi che invece fanno capo ad un unico gruppo economico. A fine di adeguare la modulistica inerente alla concessione degli aiuti «de minimis» la Regione Abruzzo ha partecipato ad un gruppo di lavoro ristretto a livello nazionale, dove sono state affrontate tutte le implicazioni che i nuovi regolamenti hanno con le procedure di concessione. La Modulistica approvata sarà resa disponibile per tutte le strutture regionali sul sito "Diritto Europeo" del portale della Giunta regionale ed è integrata dalle «istruzioni per le imprese» e dalle «istruzioni per le Amministrazioni concedenti», per poter adeguare la stessa ai propri procedimenti amministrativi di concessione. L'utilizzo della modulistica approvata intende semplificare le procedure per l'avvio di un processo virtuoso volto all'implementazione a breve del Registro regionale degli aiuti «de minimis» previsto dalla recente legge regionale europea 2013 (L.R. n. 55/2013).


 

  • Regolamento (UE) n. 651/2014 della Commissione, del 17 giugno 2014 , che dichiara alcune categorie di aiuti compatibili con il mercato interno in applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato Testo rilevante ai fini del SEE /Rinvio al sito EuroLex della COmmissione europea)

 

Elenco delle decisioni della Commissione europea che dispongono il recupero di aiuti di Stato