Ranieri visita Centro Salute Mentale di Avezzano

Versione stampabileVersione stampabile
(05/10/2018 - 08:44)

(ACRA) - "Un edificio fatiscente, servizi igienici inadeguati, decrepiti e insufficienti, tanto da causare disagio a personale e pazienti, in alcune stanze i pavimenti sono rotti e lasciano passare odori nauseabondi provenienti dall'impianto fognario sottostante, evidentemente non in buone condizioni, l'impianto di riscaldamento perde e alcuni elementi non possono essere chiusi, impedendo sia il risparmio energetico che il mantenimento di un ambiente salubre di lavoro e di cura, gli archivi si trovano sostanzialmente alla portata di tutti esponendo i dati ad una possibile violazione, non ci sono stanze di disimpegno e la sala d'aspetto è un luogo inquietante". E' questo il resoconto della visita ispettiva che il consigliere regionale M5S Gianluca Ranieri ha effettuato nel Centro di Salute Mentale di Avezzano e il Centro diurno ad esso collegato. "Per rendermi conto personalmente delle criticità che più volte mi sono state segnalate - racconta Ranieri - mi sono recato nei locali del Centro. La situazione della struttura è allarmante e mette ancora più in luce l'indiscussa professionalità degli operatori, medici, infermieri, psicologi, TeRP e assistenti sociali, che seppur costretti a lavorare in condizioni indecenti riescono a prendersi buona cura dei pazienti e a fornire un servizio di buona qualità. A rendere il tutto ancora più inaccettabile è che queste condizioni sono state più volte denunciate e sono sotto gli occhi di tutti coloro che dovrebbero provvedere ma perdurano ormai da anni". "Non è più tollerabile tutto questo, occorre pretendere che si avviino i provvedimenti necessari a sanare la situazione – conclude Ranieri - Intanto come consigliere regionale segnalerò tutto alle autorità competenti affinché gli organi preposti al controllo svolgano la propria funzione". (com/red)