Piano difesa della costa, Lega: intervento unico

(ACRA) - “Un intervento unico in sinergia con tutte le forze in campo per combattere l’erosione della costa” l’intero gruppo Consiliare della Lega è soddisfatto per l’approvazione di questo importante strumento programmatorio che è il Piano di difesa della costa dall’erosione, dagli effetti dei cambiamenti climatici e dagli inquinamenti. Si tratta di uno strumento fondamentale per la pianificazione degli interventi di gestione della fascia costiera, indicando la programmazione e la disposizione di risorse economiche per la realizzazione degli interventi. Sono stimati in circa 146 i milioni le risorse da reperire e programmare su fondi strutturali per gli scenari d’intervento individuati. “Uno strumento fondamentale per la gestione del rischio della fascia costiera Abruzzese – ha specificato Vincenzo D’Incecco, capogruppo Lega in consiglio regionale – attraverso un’analisi previsiva degli eventi potenzialmente pericolosi e attraverso il quale possono essere pianificati gli interventi necessari per contrastare la corrosione”. Lo strumento proposto, affrontando le tematiche di settore integra le considerazioni relative alla mitigazione e all’adattamento ai cambiamenti climatici, all’inquinamento delle acque marine costiere e alle attività connesse di balneazione. “L’approvazione definitiva del PDC, – chiosa Emiliano di Matteo vice coordinatore regionale – sancisce il raggiungimento di un risultato da sempre auspicato: un sistema di interventi coerente ed omogeneo da Martinsicuro a San Salvo. Ora bisogna far finanziare il piano con il Pnrr o i fondi Fsc e subito organizzare la stazione appaltante unica, per interventi da realizzare in modo rapido e secondo il cronoprogramma previsto nel progetto definitivo”. (com/red)