Monticelli visita la Polizia stradale di Pineto

Versione stampabileVersione stampabile
(19/09/2018 - 16:11)

(ACRA) - Il consigliere regionale Luciano Monticelli, ha visitato il Distaccamento della Polizia Stradale di Pineto dove ha incontrato il comandante Francesco Spizzirri e i suoi uomini per conoscere le esigenze e complimentarsi per il lavoro svolto . "Voi rappresentate un vanto per il nostro territorio ed è per questo che, come rappresentanti delle istituzioni, metteremo tutto il nostro impegno affinché siate sempre nelle condizioni di lavorare nel miglior modo possibile". È stato questo il commento del consigliere regionale Luciano Monticelli in visita questa mattina, accompagnato dal sindaco Robert Verrocchio, presso la struttura che ospita il Distaccamento della Polizia Stradale di Pineto. Il comandante Spizzirri e i suoi uomini hanno mostrato agli amministratori le stanze nelle quali si svolge parte delle attività, i veicoli a loro disposizione e dialogato sulle necessità e le caratteristiche del territorio. "Quello della polizia stradale – ha continuato Monticelli – è un punto di riferimento importante per la comunità pinetese, perché non capita in tutti i Comuni di poter godere di un distaccamento e di così tanti uomini a disposizione". Sono infatti venti le persone che lavorano per la struttura, in grado di assicurare circa 32 pattuglie alla settimana. "Numeri importanti – ha sottolineato il consigliere regionale – che, sommati a una storia che affonda le radici a Pineto nel lontano 1960, fa di questo distaccamento un vero e proprio orgoglio per la città". Entrambi gli amministratori hanno più volte ribadito l'apprezzamento per questo tipo di lavoro, che garantisce ai cittadini serenità "Perché – ha concluso il consigliere regionale – mette il territorio in una condizione di sicurezza per ciò che concerne la strada, punto nevralgico di ogni comprensorio. Per questo motivo, lavoreremo per migliorare e potenziare tutto ciò che può permettervi di lavorare in modo sempre più efficace e tranquillo. È un nostro impegno; nel frattempo grazie anche a nome di tutta la comunità". (com/m.f.)