Marcozzi(M5S): "Il Marrucino chiude il sipario"

Versione stampabileVersione stampabile
(24/09/2018 - 17:17)

(ACRA) - "Il sipario sul Teatro Marrucino non può chiudersi in questo modo vergognoso. La superficialità e la mancanza di attenzione di questo Governo regionale verso l'offerta culturale e la storia bicentenaria del teatro teatino e della nostra regione è allarmante. Questa è l'attenzione che il Governo D'Alfonso-Lolli, l'assessore Paolucci e la loro maggioranza hanno riservato alla cultura e, in particolar modo, a Chieti: zero. Lolli e tutti i tecnici della struttura si mettano al lavoro immediatamente per trovare le risorse necessarie e riparare i danni causati a Chieti e al teatro". Ad affermarlo è il consigliere regionale Sara Marcozzi, candidata del M5S alla presidenza della Regione, in merito alla drammatica situazione causata dalla mancata erogazione dei fondi da parte di Regione Abruzzo. Fondi regionali senza i quali non sarà possibile vedersi assegnati neanche i fondi stanziati dal Ministero. Come spiega ancora Marcozzi infatti "Se non sarà risolta questa grave negligenza della Regione a targa PD sarà vano persino l'impegno del Ministero che aveva aumentato i fondi da destinare al Teatro Marrucino. Eppure il Governo regionale e tutta la maggioranza sono da anni a conoscenza della situazione e delle esigenze del teatro che proprio quest'anno ha festeggiato il suo bicentenario. Il M5S è già al lavoro per riformare questo importante comparto, è nostra intenzione reperire fondi strutturali per un sistema, quello della cultura, che deve diventare un volano per l'Abruzzo e che non merita la mortificazione dei tanti addetti ormai da tempo costretti a chiedere favori col cappello in mano al politico di turno per ottenere risorse che dovrebbero spettargli di diritto". (com/m.f.)