Leggi razziali: Iasric incontra Ruth Dureghello

Versione stampabileVersione stampabile
(19/11/2018 - 13:11)

(ACRA) – Lo IASRIC (Istituto Abruzzese per la Storia della Resistenza e dell'Italia Contemporanea ) ha organizzato per giovedì 22 novembre, alle ore 09.30 nella sala ipogea di Palazzo dell'Emiciclo, un'incontro con Ruth Dureghello (presidente della Comunità ebraica di Roma) e con Nando Tagliacozzo, della stessa Comunità, per ricordare le leggi razziali in Italia del 1938. L'incontro sarà l'occasione per discutere anche del ruolo che l'economia, l'industria e la scienza hanno avuto nel supportare i totalitarismi e sarà evidenziato quanto avvenuto in Abruzzo, dove furono presenti molte aree di confino e di internamento, dove sono stati compiuti efferati atti nei confronti dei civili. All'iniziativa partecipano circa 200 studenti e docenti di scuole superiori di L'Aquila, Chieti, Sulmona, Avezzano, Pratola Peligna. Il progetto è valido anche come corso di aggiornamento (in collaborazione con "Proteo fare-sapere"). prevede quattro incontri di formazione: il viaggio a Fossoli-Norimberga - Weimar-Buchenwald / Dora -Salisburgo - Mauthausen dal 25 febbraio al 2 marzo 2019; nel mese di aprile 2019 la "Giornata di restituzione" per riflettere sulle esperienze fatte ed esporre i materiali elaborati dai partecipanti. Per quanto riguarda gli ospiti del 22 novembre: Nando Tagliacozzo (allora bambino di pochi anni) è sopravvissuto con la madre ed il padre al rastrellamento del ghetto di Roma del 16 ottobre 1943, mentre sua sorella e la nonna furono catturate e deportate ad Auschwitz, dove furono subito uccise. Con i genitori furono protetti in un convento di suore per alcuni mesi; il padre però fu, attraverso un falso appuntamento, venduto ai nazisti e quindi deportato. Ruth Dureghello è Presidente della Comunità Ebraica di Roma dal giugno 2015, da sempre ha avuto un ruolo attivo nelle istituzioni ebraiche (consigli di istituto delle scuole ebraiche, delegata al Congresso UCEI come rappresentante di Roma per ben 2 volte, due mandati come Assessore all'educazione e membro di Giunta in seno alla Cer). (com/m.f.)