Fedele (M5S): "Salvare gli alberi di Avezzano"

Versione stampabileVersione stampabile
(12/06/2019 - 11:07)

(ACRA) - Cresce ogni giorno di più il numero di cittadini che si riunisce in Piazza del Mercato ad Avezzano con l'obiettivo di salvare i sette alberi secolari che dominano il perimetro della piazza. Alberi che rischiano di essere tagliati per un errore di valutazione contenuto nel progetto di riqualificazione della zona che non ha tenuto conto, appunto, della presenza di questi distributori naturali di aria pulita. Oggi, grazie alla presenza di tanti cittadini riuniti dal M5S, la delegazione di tecnici e operai del comune, che era arrivata sul posto per procedere all'abbattimento, ha dovuto fare marcia indietro. A parlare con i dipendenti comunali il Consigliere regionale M5S Giorgio Fedele. "Abbiamo ottenuto del tempo, che nel caso specifico si traduce in giorni di vita in più per gli alberi. Ci recheremo nella giornata di domani a parlare con il commissario alla guida di Avezzano per far comprendere anche alla nuova struttura l'assurdità dell'abbattimento in serie di questi giganti buoni della nostra città. Sono alberi secolari, tra i quali quattro platani di straordinaria bellezza. La loro posizione perimetrale non impedisce i lavori di riqualificazione. Lavori – specifica il portavoce 5 stelle – che ci vedono del tutto favorevoli per una rinascita economica e sociale dell'intero quartiere. Ma proprio perché crediamo in un progetto di rinascita non vogliamo che questa riqualificazione parta dall'abbattimento di alberi che rappresentano la vita. In un momento in cui il dibattito sulla cultura della tutela ambientale investe le cronache nazionali e mondiali, ad Avezzano si decide, ancora una volta, di tagliare degli alberi in salute. Non possiamo permetterlo. Come M5S – spiega - ci siamo impegnati nella piantumazione di alberi non più di qualche mese fa, un'iniziativa che ha coinvolto tanti cittadini e che ha voluto lanciare un messaggio ben preciso verso la tutela e la valorizzazione del territorio, partendo dalla cura del verde e della nostra terra. Oggi non possiamo permettere che questo messaggio, condiviso da gran parte degli abitanti, venga debellato da una scelta così scellerata e lontana dalle esigenze della città. Soprattutto non accettiamo che qualcuno voglia far passare l'idea che questi alberi, patrimonio di tutti, siano contro lo sviluppo economico della città. Una presa di posizione che non solo offende l'intelligenza dei cittadini, ma che danneggia un senso di comunità che invece deve essere sempre al centro dell'azione di qualsiasi Amministrazione. Ecco perché invitiamo ogni cittadino e tutte le associazioni a prendere parte al presidio in tutela degli alberi che si terrà anche domani mattina dalle ore sette in piazza del mercato. La città è di tutti ed è responsabilità di ogni cittadino difenderla" conclude Fedele. (red)