Febbo denuncia doppio incarico di D'Alfonso

Versione stampabileVersione stampabile
(13/06/2018 - 09:26)

(ACRA) - "La mancata approvazione di atti urgenti, dovuta alla mancanza del numero legale, ricade tutta ed esclusivamente nel comportamento di D'Alfonso costretto per la terza volta ad abbandonare l' aula per correre in Senato". Questo il commento del consigliere regionale Mauro Febbo dopo la verifica della mancata maggioranza in Consiglio regionale di ieri. " Se avesse risolto la sua incompatibilità acclarata - continua Febbo - oggi ci sarebbe stato il vice Presidente Lolli e i provvedimenti sarebbero stati regolarmente approvati. Sarà pure conveniente a lui e al PD tenere il piede in due staffe (poltrone), ma sicuramente non lo è per gli abruzzesi". (com/red)