Di Pangrazio:Tavolo permanente su Infrastrutture

Versione stampabileVersione stampabile
(11/09/2018 - 14:02)

(ACRA) – Si è tenuto questa mattina all'Emiciclo l'incontro sulle infrastrutture regionali promosso dal Presidente del Consiglio regionale Giuseppe Di Pangrazio. Tutti i presenti hanno concordato che il tavolo istituzionale diventi permanente aprendo una interlocuzione sia con il Governo che con il Ministero dei Trasporti per completare la messa in sicurezza in corso con la definizione degli stanziamenti, la salvaguardia dei livelli occupazionali e la regolarizzazione della contrattualistica dei lavoratori addetti alla manutenzione delle infrastrutture. "Come prima cosa ho detto che la battaglia sul caro pedaggi è doverosa e mi troverà in prima linea vicino a sindaci e territori, l'aumento è sconsiderato e deve essere necessariamente rivisto. Abbiamo inoltre ritenuto urgente una verifica degli adempimenti del gestore autostradale per quanto riguarda l'attuale convenzione – spiega Di Pangrazio – Mi riferisco alla convenzione del 2013 attualmente in proroga e sia agli investimenti che il gestore doveva mettere in campo. Altro discorso affrontato è quali saranno le condizioni di gestione fino al 2030, ovvero l'ambito di discussione della nuova convenzione. " Tutti i rappresentanti hanno inoltre chiesto che per l'utilizzo dei fondi del Masterplan venga chiarito che non debba essere operata una rimodulazione degli stessi con eventuale riduzione, ma al contrario che venga autorizzata un'anticipazione finanziaria a cui seguano interventi aggiuntivi da parte del Governo, tale da consentire una immediato sblocco delle opere di messa in sicurezza sulle tratte autostradali e non solo. Nella discussione sulle nuove convenzioni delle tratte autostradali il tavolo ha condiviso la necessità che si discuta con il Governo anche della convenzione dell'autostrada A14. Per quanto riguarda la manifestazione dei sindaci in programma per il prossimo 19 settembre a Roma "Di Pangrazio si è detto "Pronto a lottare con i sindaci sostenendo la loro iniziativa in difesa della comunità regionale." Presenti al tavolo Armando Di Eleuterio (Presidente Ance), Sandro Del Fattore (Segretario generale Cgil Abruzzo), Pasqualino Di Cristofano e Biagio Picone (Fit Cisl), Lucio Girinelli (Filca Cisl), Riccardo Gentile (Segretario generale aggiunto Usi Cisl), Alfonzo Di Fonzo (Confindustria Abruzzo), Giuseppe Murinni (Segretario generale Uil Trasporti), Silvio Amicucci (Fillea Cgil Abruzzo), Domenico Fontana (Segretario provinciale Filt Cgil L'Aquila ), Rita Innocenzi (Segretario Cgil Abruzzo). (com/red)