Di Pangrazio al Comitato europeo delle regioni

Versione stampabileVersione stampabile
(16/05/2018 - 18:00)

(ACRA) - Continua l'impegno del Presidente del Consiglio regionale dell'Abruzzo, Giuseppe Di Pangrazio, all'interno del Comitato europeo delle regioni. I rappresentati degli enti regionali e locali dei 28 stati membri, riuniti a Bruxelles, si stanno infatti confrontando su temi specifici come la strategia forestale UE, il Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca (FEAMP) e le questioni legate alla qualità delle acque destinate al consumo umano. L'assemblea, inoltre, è impegnata a sottolineare il ruolo di primo piano che le regioni dei paesi UE hanno nel mettere in campo azioni e strategie utili a rafforzare l'identità europea tramite l'istruzione e la cultura. Di Pangrazio ha fornito ulteriori contributi in merito al processo di revisione del meccanismo unionale di protezione civile. Forte dell'esperienza maturata sul campo, l'Abruzzo sta guidando l'iter di riforma del settore soprattutto attraverso l'impegno dell'Assemblea regionale abruzzese all'interno della CALRE (Conferenza dei Presidenti delle Assemblee regionali europee) sul tema del cambiamento climatico e delle calamità naturali. Questioni che saranno al centro del convegno internazionale del prossimo 21 giugno, all'Aquila, organizzato dal Consiglio regionale. Altro argomento sul quale è intervenuto il Presidente Di Pangrazio è quello della Brexit. "Abbiamo presentato specifici emendamenti legati al processo di distacco della Gran Bretagna dall'Unione Europea - ha spiegato il Presidente – Le conseguenze di questo atto hanno ricadute in diverse forme anche sulle regioni italiane. Stiamo cercando di proporre delle azioni che limitino l'impatto negativo della Brexit sulle risorse e sui programmi europei, cioè negli spazi di prossimità con i cittadini e i territori". (ndl)