Informazioni generali

Versione stampabileVersione stampabile

La Regione Abruzzo con la L.R. 61/2010 "Disciplina sulla trasparenza dell'attività politica e amministrativa e sull'attività di rappresentanza di interessi particolari" ha ampliato ulteriormente i principi di trasparenza, partecipazione e parità di trattamento, offrendo la possibilità ai gruppi d'interesse socio-economici organizzati, di partecipare ai processi formativi di norme e atti amministrativi.
I portatori di interessi particolari, per cogliere questa opportunità di colloquiare direttamente con i loro rappresentanti, interagire con gli "uffici" e conoscere le motivazioni che incidono nelle decisioni prese dall'Istituzione, devono iscriversi al Registro loro dedicato, istituito presso il Consiglio regionale.