ACRA

Parco Gran Sasso, "Importante passo avanti"

(22/06/2017 - 15:12)

(ACRA) – "Articolo 1 – Movimento Democratico e Progressista Abruzzo esprime soddisfazione per l'approvazione del Piano del Parco Nazionale del Gran Sasso-Monti della Laga avvenuta oggi nella II Commissione Ambiente e territorio". E' quanto dichiara in una nota il Capogruppo Mario Mazzocca che ha partecipato ai lavori.

“Abruzzo-UE? Un divario di 157 milioni. Perché?”

(22/06/2017 - 14:59)

(ACRA) - "190 milioni di euro per una bretella stradale a fronte di un costo, calcolato sugli standard della Corte dei Conti europea, che ammonta a 33 milioni di euro. Allo stesso tempo, però, non ci sono i soldi nemmeno per un supporto aereo finalizzato allo spegnimento degli incendi".

Democrazia partecipativa, una legge per l'Abruzzo

(22/06/2017 - 14:36)

(ACRA) - Domani, venerdì 23 giugno, alle ore 11, presso la sala D'Ascanio del Palazzo del Consiglio Regionale di Piazza Unione a Pescara si terrà una conferenza stampa dal titolo: "Democrazia partecipativa, una legge per l'Abruzzo". Parteciperanno il consigliere regionale Sara Marcozzi, Carlo Di Marco, professore Diritto Pubblico Università degli Studi di Teramo, Gianni Caramanico, ingegnere Responsabile Comunicazione Coordinamento Democrazia Costituzionale – Abruzzo. (com/red)

Piano Parco Gran Sasso approvato in Commissione

(22/06/2017 - 12:55)

(ACRA) - La Commissione Territorio, Ambiente e Infrastrutture, presieduta da Pierpaolo Pietrucci, ha approvato il Piano del Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. Hanno votato contro il Movimento Cinque stelle e il consigliere Leandro Bracco. Il provvedimento ora passa in Consiglio per l'approvazione definitiva.

Personale, "annullata la pianta organica"

(22/06/2017 - 12:27)

(ACRA) - "Tutti i dipendenti regionali oggi attribuiti ai vari dipartimenti sono senza assegnazione. La pianta organica della Regione non esiste più". E' quanto dichiara il Consigliere regionale, Mauro Febbo che spiega: "La struttura della macchina regionale non trova pace e i lavoratori continuano a brancolare nel buio, a totale danno dell'attività amministrativa e dei cittadini.

Pagine