Smargiassi sulla situazione vaccini a Vasto

Versione stampabileVersione stampabile
(14/07/2017 - 16:37)

(ACRA) - "In questi giorni sto avendo un confronto con diversi concittadini, soprattutto mamme di bambini nati tra febbraio ed aprile 2017, i quali riferiscono che recandosi al distretto sanitario di base di via Michetti per il richiamo del vaccino riferito al rotavirus, non possono sottoporre i propri figli al suddetto richiamo in quanto mancherebbe la dose necessaria che, quindi, dovrebbe essere acquistata a spese del contribuente ( spendendo circa 120 euro nonostante il farmaco sia comunque gratuito) in farmacia chiedendo poi al pediatra di somministrarlo". E' quanto dichiara in una nota il Consigliere regionale del Movimento 5 stelle, Pietro Smargiassi. "Detta situazione - prosegue il Consigliere del M5S - parrebbe altresì aggravata dalla circostanza per la quale anche nelle farmacie il farmaco sembrerebbe scarseggiare, con la conseguenza che se non viene fatta la dose del richiamo, nei tempi stabiliti, la prima vaccinazione perderebbe di efficacia. Va detto altresì che il vaccino parrebbe di difficile reperibilità in tutto il centro sud. Vista questa situazione di complessa incertezza" prosegue il consigliere" ho deciso di coinvolgere ed interessare della vicenda l'assessorato competente per avere risposte certe sulla situazione, da diffondere ai cittadini e soprattutto alle mamme che in questo periodo non sanno come comportarsi riguardo ad un tema così delicato come la salute dei propri figli". "In tal senso - conclude Smargiassi - depositerò non più tardi di lunedì un'interpellanza urgente per avere certezze e soprattutto rassicurazioni su come la regione intende affrontare la situazione creatasi". (com)