Pepe e Paolucci (PD) su ripresa sport contatto

(Acra) - I Consiglieri Regionali del Partito Democratico Silvio Paolucci (Capogruppo) e Dino Pepe (Vice Capogruppo) hanno presentato una interpellanza al Presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, e all’Assessore competente in merito alla mancata ripresa degli sport a contatto nella nostra regione. “Tra tutte le regioni italiane solo la nostra non ha ancora provveduto a fare un’ordinanza che permetta, finalmente, lo svolgimento degli sport di contatto, limitando l’attività sportiva solo a quelli individuali e bloccando, di fatto, l’attività di base e soprattutto quella agonistica in ambito regionale” sottolineano Paolucci e Pepe. “Una scelta incomprensibile quella adottata dalla maggioranza di centrodestra regionale che, in pieno lockdown, faceva a gara con il governo nazionale per riaprire prima le attività, i servizi e quant’altro e invece oggi, mentre in tutto il Paese si possono svolgere gli sport di contatto, su questo tema tentenna e non da risposte certe diventando un vero e proprio “caso nazionale” attenzionato anche dal CONI! E dire che oggi in Abruzzo hanno riaperto sagre, discoteche, concerti e spettacoli all’aperto, ma non si possono praticare attività sportive estive come il beach-volley, il beach-tennis o il beach-soccer, ma nemmeno calcetto, pallacanestro, volley, pugilato e ciclismo, solo per citarne alcuni”. Tra gli sport più svantaggiati da questa mancanza c’è indubbiamente il mondo del ciclismo che ha dovuto rinviare numerose gare del circuito FCI che al momento sono ferme, di cui alcune storiche e molto importanti. “Così, mentre l’11 ed il 13 ottobre prossimi farà tappa in Abruzzo il Giro d’Italia 2020, una grande vetrina turistica e sportiva per il nostro territorio, i nostri rappresentanti regionali non si sono occupati delle attività sportive di base che rappresentano il vero motore quotidiano dello sport abruzzese” proseguono i Consiglieri Regionali del Pd. In provincia di Teramo poi, tra le vittime illustri di questa mancanza della Giunta Marsilio, c’è il 15° Trofeo Città di Sant’Egidio che aveva già fatto registrare 275 iscritti (di cui un team inglese e molti campioni), che si sarebbe dovuto tenere il prossimo 9 agosto e che già aveva fatto registrare centinaia di prenotazioni di appassionati e addetti del settore. “E’ incomprensibile questa scelta del Presidente Marsilio – dichiara il Vice Capogruppo Regionale del Pd, Dino Pepe – avevano infatti rassicurato gli organizzatori, promesso loro che sarebbe arrivata per tempo l’autorizzazione a svolgere il Trofeo, ma alla fine non se ne è fatto niente e le squadre invece di venire a correre in Abruzzo andranno in Toscana. Una situazione questa a dir poco grottesca, che penalizza le nostre società e quanti, da anni, lavorano per fare sport sul nostro territorio, mortificati da questa scelta assurda della maggioranza di centrodestra”. “Chiediamo con questa interpellanza un intervento immediato da parte del Presidente Marsilio per dare una soluzione a questo problema che sta arrestando l’attività di numerosi atleti e che a lungo termine rischia di paralizzare un intero comparto come quello sportivo” concludono Paolucci e Pepe. (Com/Red)