Distretto sanitario Paganica: prima risoluzione

Versione stampabileVersione stampabile
(07/12/2017 - 21:21)

(ACRA) - "Sono davvero soddisfatto della prima parziale, ma fondamentale risoluzione della vicenda del distretto sanitario di Paganica. Abbiamo lavorato per mesi, costantemente informati dalle sollecitazioni e dai suggerimenti, tra gli altri dell'allora consigliere comunale Ali Salem, Daniele Ferella, Nando Galletti, Mimmo Iovannitti, Massimiliano Pieri dell'amministrazione separata e non ultima Fernanda Tramontelli". Ha dichiarato Pierpaolo Pietrucci Presidente della Commissione "Territorio, Ambiente, Infrastrutture". "Un ringraziamento per l'impegno va ovviamente anche al direttore della Asl Rinaldo Tordera, all'Arap, a Massimo Cialente e all'assessore regionale Silvio Paolucci, con cui ho seguito l'iter fianco a fianco". Ha aggiunto Pietrucci che ha poi precisato: "A seguito del sopralluogo dello scorso anno dei Nas, nella sede provvisoria si rendeva necessario reperirne un'altra, che sarà quella da me individuata nell'ex Tribunale, nella medesima area del capoluogo. Proprio oggi infatti, il Comune assieme all'Arap e alla Asl ha formalizzato la procedura, che avvierà il trasferimento che durerà pochi mesi". Il rischio era che il distretto sanitario venisse spostato da Paganica e l'obiettivo raggiunto è a vantaggio ovviamente degli utenti e della popolazione della zona est dell'Aquila, che non può permettersi di perdere un presidio così importante, una prossimità sanitaria fondamentale per la qualità della vita dei residenti. "Questo resta un presidio sociale pubblico importantissimo per una grande comunità come Paganica e le aree circostanti,  riferimento dell'area est del Capoluogo. Sarà inoltre una soluzione parziale poiché stiamo operando per la costruzione del nuovo distretto sanitario - ha concluso Pietrucci - proprio per fare fronte ai ritardi e agli intoppi burocratici ho convocato per martedì mattina una riunione con Asl, Comune e gli altri soggetti competenti per sbloccare un iter fermo da troppo tempo". (Com)